DIAGNOSI ENERGETICA

La diagnosi energetica è uno strumento finalizzato ad analizzare il modo in cui l’energia viene utilizzata in azienda, si evidenziano quali sono le cause di eventuali sprechi e la fattibilità tecnica ed economica di possibili interventi migliorativi.

La Diagnosi rappresenta la fase preliminare e imprescindibile di ogni progetto di efficienza energetica, si rivolge a tutte le realtà con costi legati alla gestione dei consumi energetici. Prevede una fase di raccolta e analisi dei dati (audit energetico di primo livello) e una fase di studio di fattibilità dei potenziali interventi di miglioramentodell’efficienza energetica (audit energetico di secondo livello).

La Direttiva 2012/27/UE in cui all’art.8, commi 1 e 3, decreto legislativo. n. 102/2014 introduce l’obbligo per tutte le grandi imprese*, e per le imprese a forte consumo** di energia indipendentemente dalla loro dimensione, ad effettuare una diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ad effettuare tale procedura almeno ogni quattro anni dalla data della precedente diagnosi effettuata. Tutti i soggetti che non risulteranno in regola entro la data prevista saranno soggetti a sanzioni amministrative e pecuniarie secondo l’art. 16 del decreto legge 102 del 4 luglio 2014 “sono soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 a 40.000 euro. Quando la diagnosi non è effettuata in conformità alle prescrizioni di cui all’articolo 8 si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.000 ad euro 20.000”.

STEP DIAGNOSI ENERGETICA

– Raccolta ed analisi della documentazione tecnico-funzionale delle varie utenze

– Sopralluogo tecnico rivolto alla predisposizione della campagna di misure

– Campagna di misure effettuata con apposita strumentazione

– Elaborazione dei dati raccolti durante la campagna di misure

– Predisposizione e presentazione della relazione di diagnosi

Il Bilancio Energetico è uno strumento analitico che consente di ricostruire in modo dettagliato il proprio “profilo di consumo di energia”.

I risultati generati dal Bilancio Energetico servono ad orientarsi meglio tra le possibili tecnologie energetiche adottabili, identificando le soluzioni che meglio si adattano al proprio fabbisogno energetico e alle proprie caratteristiche di consumo, valutando anche le relative performance economiche.

Utilizzare in maniera intelligente l’energia, permette di ridurre i costi ambientali, ridurre i costi di manutenzione, migliorare qualità di prodotti e servizi, e aumentare il comfort lavorativo, con un conseguente aumento di produttività. Oltre a ciò se installiamo, a valle della Diagnosi Energetica un sistema di monitoraggio energetico l’impresa potrà in ogni momento definire e tenere sotto controllo le performance energetiche attraverso opportuni indicatori energetici di produzione (KPI).